Limitazioni al traffico dal 1° ottobre al 30 marzo 2008
pubbl.: 2 Ottobre 2007 - Ufficio Stampa

Anche il Comune di Correggio ha aderito al 6° Accordo regionale per la qualità dell’aria e da lunedì 1 ottobre fino al 30 marzo 2008 vedrà entrare in vigore i provvedimenti di limitazione del traffico in tutta la zona urbana per alcune categorie di automezzi. La restrizione viene applicata dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, e riguarda i seguenti veicoli, anche se provvisti di bollino blu: dall’1 ottobre 2007 al 31 marzo 2008 (con esclusione dei giorni 1–2 novembre, 8–25-26 dicembre), a benzina non rispondenti alla direttiva 91/441 CE e seguenti, diesel non rispondenti alle direttive 94/12, 96/1, 96/44, 96/69 CE e seguenti, ciclomotori e motocicli a due tempi non rispondenti alla direttiva 97/27 CE e seguenti; dal 7 gennaio al 31 marzo 2008 il divieto si estenderà anche ai veicoli diesel non rispondenti alle direttive 98/69 CE, 99/96 CE, 99/102 CE, 2001/1 CE, 2002/80 CE, qualora non siano provvisti di filtro antiparticolato.
L’accesso sulle principali direttrici di ingresso alla città, tuttavia, sarò consentito per raggiungere i parcheggi di via Statale per Carpi (dalla rotonda incrocio tangenziale est fino alla rotonda incrocio via Saltini, da e per il parcheggio all’inizio di via Cimitero Nuovo), via per Modena, accesso da sud da e per parcheggio via Matteotti, rotonda di via Fazzano: accesso da sud da e per i parcheggi circostanti (area fiere, stadio), via Statale Reggio e via Fosdondo: accesso da e per il parcheggio di Piazzale Finzi, via Campagnola: accesso da e per il parcheggio di piazzale 2 agosto 1980, via Mandriolo Superiore: accesso da e per il Parcheggio di  piazzale 2 agosto 1980. Sono previsti diversi casi di esenzione dal divieto, dai mezzi di soccorso alle auto per il trasporto dei bambini per le scuole materne e gli asili nido. Inoltre saranno esentate anche le auto elettriche, quelle ibride, i veicoli alimentati a gas metano e gpl e le auto con almeno tre persone a bordo.
La zona interessata corrisponde a tutta l’area urbana ed è stata delimitata dagli appositi cartelli.
I provvedimenti rientrano nell’ambito del 6° Piano d’azione adottato dalla Regione Emilia Romagna per il raggiungimento dei livelli di qualità dell’aria fissati dalla Ue e agiscono sui veicoli che hanno maggiore emissione di Pm 10, considerato che, sulla base delle recenti rilevazione dei dati sull’inquinamento dell’aria, l’ARPA ha evidenziato anche in provincia di Reggio una situazione di criticità e ha caratterizzato per il Comune di Correggio un inquinamento di tipo urbano.
Per maggiori informazioni: www.comune.correggio.re.it, numero verde Urp 800.218441, Polizia Municipale di Correggio 0522.692637, Servizio Ambiente 0522.732718.
Di seguito e in sintesi le categoria di veicoli maggiormente interessate alle deroghe:
-auto elettriche e ibride;
– veicoli alimentati a gas metano e gpl
-auto con almeno 3 persone a bordo
-veicoli di emergenza e di soccorso;
-veicoli attrezzati per il pronto intervento e la manutenzione ordinaria di impianti;
-veicoli di lavoratori dipendenti (con certificazione) o autonomi (con autocertificazione) il cui orario di servizio abbia fine o inizio in periodo non coperti dal trasporto pubblico. Il percorso deve essere superiore ai 5 chilometri.
-veicoli a servizio di persone invalide
-veicoli per trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili
-veicoli di paramedici e assistenti domiciliari in servizio, medici e veterinari in visita
-veicoli per trasporto stampa
-veicoli per manutenzioni pozzi neri e fogne
-veicoli per rifornimento strutture pubbliche e di assistenza, scuole o cantieri
-veicoli dei sacerdoti e ministri di culto
-veicoli diretti alla motorizzazione per revisione
-autoveicoli diretti o provenienti da alberghi della città
-autoveicoli per il trasporto dei bambini da e per le scuole materne/asili nido.

TWEET

Limitazioni al traffico dal 1° ottobre al 30 marzo 2008
pubbl.: 2 Ottobre 2007 - Ufficio Stampa

Anche il Comune di Correggio ha aderito al 6° Accordo regionale per la qualità dell’aria e da lunedì 1 ottobre fino al 30 marzo 2008 vedrà entrare in vigore i provvedimenti di limitazione del traffico in tutta la zona urbana per alcune categorie di automezzi. La restrizione viene applicata dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, e riguarda i seguenti veicoli, anche se provvisti di bollino blu: dall’1 ottobre 2007 al 31 marzo 2008 (con esclusione dei giorni 1–2 novembre, 8–25-26 dicembre), a benzina non rispondenti alla direttiva 91/441 CE e seguenti, diesel non rispondenti alle direttive 94/12, 96/1, 96/44, 96/69 CE e seguenti, ciclomotori e motocicli a due tempi non rispondenti alla direttiva 97/27 CE e seguenti; dal 7 gennaio al 31 marzo 2008 il divieto si estenderà anche ai veicoli diesel non rispondenti alle direttive 98/69 CE, 99/96 CE, 99/102 CE, 2001/1 CE, 2002/80 CE, qualora non siano provvisti di filtro antiparticolato.
L’accesso sulle principali direttrici di ingresso alla città, tuttavia, sarò consentito per raggiungere i parcheggi di via Statale per Carpi (dalla rotonda incrocio tangenziale est fino alla rotonda incrocio via Saltini, da e per il parcheggio all’inizio di via Cimitero Nuovo), via per Modena, accesso da sud da e per parcheggio via Matteotti, rotonda di via Fazzano: accesso da sud da e per i parcheggi circostanti (area fiere, stadio), via Statale Reggio e via Fosdondo: accesso da e per il parcheggio di Piazzale Finzi, via Campagnola: accesso da e per il parcheggio di piazzale 2 agosto 1980, via Mandriolo Superiore: accesso da e per il Parcheggio di  piazzale 2 agosto 1980. Sono previsti diversi casi di esenzione dal divieto, dai mezzi di soccorso alle auto per il trasporto dei bambini per le scuole materne e gli asili nido. Inoltre saranno esentate anche le auto elettriche, quelle ibride, i veicoli alimentati a gas metano e gpl e le auto con almeno tre persone a bordo.
La zona interessata corrisponde a tutta l’area urbana ed è stata delimitata dagli appositi cartelli.
I provvedimenti rientrano nell’ambito del 6° Piano d’azione adottato dalla Regione Emilia Romagna per il raggiungimento dei livelli di qualità dell’aria fissati dalla Ue e agiscono sui veicoli che hanno maggiore emissione di Pm 10, considerato che, sulla base delle recenti rilevazione dei dati sull’inquinamento dell’aria, l’ARPA ha evidenziato anche in provincia di Reggio una situazione di criticità e ha caratterizzato per il Comune di Correggio un inquinamento di tipo urbano.
Per maggiori informazioni: www.comune.correggio.re.it, numero verde Urp 800.218441, Polizia Municipale di Correggio 0522.692637, Servizio Ambiente 0522.732718.
Di seguito e in sintesi le categoria di veicoli maggiormente interessate alle deroghe:
-auto elettriche e ibride;
– veicoli alimentati a gas metano e gpl
-auto con almeno 3 persone a bordo
-veicoli di emergenza e di soccorso;
-veicoli attrezzati per il pronto intervento e la manutenzione ordinaria di impianti;
-veicoli di lavoratori dipendenti (con certificazione) o autonomi (con autocertificazione) il cui orario di servizio abbia fine o inizio in periodo non coperti dal trasporto pubblico. Il percorso deve essere superiore ai 5 chilometri.
-veicoli a servizio di persone invalide
-veicoli per trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili
-veicoli di paramedici e assistenti domiciliari in servizio, medici e veterinari in visita
-veicoli per trasporto stampa
-veicoli per manutenzioni pozzi neri e fogne
-veicoli per rifornimento strutture pubbliche e di assistenza, scuole o cantieri
-veicoli dei sacerdoti e ministri di culto
-veicoli diretti alla motorizzazione per revisione
-autoveicoli diretti o provenienti da alberghi della città
-autoveicoli per il trasporto dei bambini da e per le scuole materne/asili nido.

TWEET