#materialeresistente2020: sabato 25 aprile online e in streaming la Festa della Liberazione a Correggio.
pubbl.: 22 Aprile 2020 modif.: 28 Aprile 2020 - Ufficio Stampa

#materialeresistente2020: sabato 25 aprile online e in streaming la Festa della Liberazione a Correggio.

Sarà una Festa della Liberazione necessariamente diversa – sabato 25 aprile – per il rispetto dovuto al lockdown e alle prescrizioni per il contenimento della diffusione del coronavirus. Ugualmente, però, l’amministrazione comunale di Correggio e Anpi Correggio si preparano a #materialeResistente2020, una giornata di appuntamenti online e in streaming, con un titolo, #iorestolibero #iorestolibera, che intende sottolineare ulteriormente il valore del 75esimo anniversario della Liberazione, invitando i cittadini a esporre il tricolore dalle proprie abitazioni.
Si comincia al mattino, alle ore 11, in centro storico, quando il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, deporrà i fiori sulle lapidi ai caduti; a seguire, gli interventi del sindaco e del presidente di Anpi Correggio, Giuseppe Lini: il tutto sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook del Comune di Correggio.
Nel pomeriggio, il canale YouTube di Anpi Correggio, proporrà “Ribelli digitali”, un pomeriggio da trascorrere insieme ai contributi di artisti, scrittori e musicisti, oltre ai vari contributi filmati tratti dai documentari prodotti da Comune di Correggio e Anpi negli scorsi anni.
Non mancheranno proposte per i più piccoli, anche queste tramite le pagine social del Comune di Correggio e dei servizi culturali: alle ore 16, online sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Comune di Correggio, il sindaco Ilenia Malavasi leggerà alcune filastrocche tratte dal libro “Se vuoi la pace”, di Anna Sarfatti e Andrea Rivola, in relazione a “Messaggi di pace”, attività promossa dalle scuole dell’infanzia comunali e statali di Correggio.
Per fare un ramo, per fare un fiore, ci vuole la fantasia nelle parole”, è invece l’iniziativa promossa dalla ludoteca-biblioteca ragazzi “Piccolo Principe” che, riprendendo il laboratorio previsto per il 25 aprile con Vittoria Facchini, propone ai bambini, ognuno seguendo la propria “grammatica della fantasia”, di esporre un “ramo di parole”, per poi fotografarlo e inviarlo a ludoteca@comune.correggio.re.it: le foto verranno raccolte e insieme creeranno un albero di pensieri e parole.

“Ovviamente non si tratta della festa che avevamo immaginato e che stavamo preparando per celebrare un anniversario importante, il 75esimo della nostra Liberazione”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Ma, nonostante le difficoltà legate all’attuale situazione, abbiamo pensato che fosse necessario rendere omaggio alle donne e agli uomini, ai ragazzi che 75 anni fa lottarono, spesso a costo della propria vita, per consegnarci il dono della libertà e della democrazia. Sono i valori che ci sono stati trasmessi e che, da allora, caratterizzano questa nostra terra e questa nostra comunità, gli stessi cui occorre guardare ancora oggi, quando tutti siamo stati chiamati, improvvisamente, a mettere da parte l’io e a fare sacrifici personali per la salute di tutti, a combattere una battaglia che non è una guerra, ma che si porta dietro, ora come allora, la necessità di ragionare come comunità. Invito la cittadinanza a esporre dai propri balconi e dalle proprie finestre di casa il tricolore per sottolineare che mentre festeggiamo questi 75 anni, abbiamo però ben presente la sfida che ci attende: essere all’altezza non solo delle necessità del futuro immediato, ma anche dei sogni e delle aspirazioni per i quali i nostri partigiani e le nostre partigiane hanno lottato, con coraggio, tenacia, capacità, altruismo. Questa è la nostra storia e questi sono i nostri valori, cui non verremo meno”.

TWEET

#materialeresistente2020: sabato 25 aprile online e in streaming la Festa della Liberazione a Correggio.
pubbl.: 22 Aprile 2020 modif.: 28 Aprile 2020 - Ufficio Stampa

#materialeresistente2020: sabato 25 aprile online e in streaming la Festa della Liberazione a Correggio.

Sarà una Festa della Liberazione necessariamente diversa – sabato 25 aprile – per il rispetto dovuto al lockdown e alle prescrizioni per il contenimento della diffusione del coronavirus. Ugualmente, però, l’amministrazione comunale di Correggio e Anpi Correggio si preparano a #materialeResistente2020, una giornata di appuntamenti online e in streaming, con un titolo, #iorestolibero #iorestolibera, che intende sottolineare ulteriormente il valore del 75esimo anniversario della Liberazione, invitando i cittadini a esporre il tricolore dalle proprie abitazioni.
Si comincia al mattino, alle ore 11, in centro storico, quando il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, deporrà i fiori sulle lapidi ai caduti; a seguire, gli interventi del sindaco e del presidente di Anpi Correggio, Giuseppe Lini: il tutto sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook del Comune di Correggio.
Nel pomeriggio, il canale YouTube di Anpi Correggio, proporrà “Ribelli digitali”, un pomeriggio da trascorrere insieme ai contributi di artisti, scrittori e musicisti, oltre ai vari contributi filmati tratti dai documentari prodotti da Comune di Correggio e Anpi negli scorsi anni.
Non mancheranno proposte per i più piccoli, anche queste tramite le pagine social del Comune di Correggio e dei servizi culturali: alle ore 16, online sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Comune di Correggio, il sindaco Ilenia Malavasi leggerà alcune filastrocche tratte dal libro “Se vuoi la pace”, di Anna Sarfatti e Andrea Rivola, in relazione a “Messaggi di pace”, attività promossa dalle scuole dell’infanzia comunali e statali di Correggio.
Per fare un ramo, per fare un fiore, ci vuole la fantasia nelle parole”, è invece l’iniziativa promossa dalla ludoteca-biblioteca ragazzi “Piccolo Principe” che, riprendendo il laboratorio previsto per il 25 aprile con Vittoria Facchini, propone ai bambini, ognuno seguendo la propria “grammatica della fantasia”, di esporre un “ramo di parole”, per poi fotografarlo e inviarlo a ludoteca@comune.correggio.re.it: le foto verranno raccolte e insieme creeranno un albero di pensieri e parole.

“Ovviamente non si tratta della festa che avevamo immaginato e che stavamo preparando per celebrare un anniversario importante, il 75esimo della nostra Liberazione”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Ma, nonostante le difficoltà legate all’attuale situazione, abbiamo pensato che fosse necessario rendere omaggio alle donne e agli uomini, ai ragazzi che 75 anni fa lottarono, spesso a costo della propria vita, per consegnarci il dono della libertà e della democrazia. Sono i valori che ci sono stati trasmessi e che, da allora, caratterizzano questa nostra terra e questa nostra comunità, gli stessi cui occorre guardare ancora oggi, quando tutti siamo stati chiamati, improvvisamente, a mettere da parte l’io e a fare sacrifici personali per la salute di tutti, a combattere una battaglia che non è una guerra, ma che si porta dietro, ora come allora, la necessità di ragionare come comunità. Invito la cittadinanza a esporre dai propri balconi e dalle proprie finestre di casa il tricolore per sottolineare che mentre festeggiamo questi 75 anni, abbiamo però ben presente la sfida che ci attende: essere all’altezza non solo delle necessità del futuro immediato, ma anche dei sogni e delle aspirazioni per i quali i nostri partigiani e le nostre partigiane hanno lottato, con coraggio, tenacia, capacità, altruismo. Questa è la nostra storia e questi sono i nostri valori, cui non verremo meno”.

TWEET