“Mio fratello Peppino”: giovedì 14 novembre a Correggio il fratello di Peppino Impastato
pubbl.: 5 Novembre 2019 - Ufficio Stampa

“Mio fratello Peppino”: giovedì 14 novembre a Correggio il fratello di Peppino Impastato in una conferenza-spettacolo a Palazzo dei Principi.

Mio fratello Peppino – Oltre i 100 passi” è il titolo delle conferenza-spettacolo con Giovanni Impastato, in programma a Correggio, giovedì 14 novembre, alle ore 21, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Correggio, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, è realizzata da NoveTeatro e vede protagonista Giovanni Impastato, fratello di Peppino, martire della lotta alla mafia, assassinato nel 1978. L’incontro prende spunto dal libro “Resistere a Mafiopoli. La storia di mio fratello Peppino Impastato”, scritto dallo stesso Giovanni Impastato insieme a Franco Vassia, ed è moderato dal regista e vicepresidente di NoveTeatro, Domenico Ammendola.
Peppino Impastato è un’icona della lotta giovanile degli anni Settanta contro la criminalità organizzata, che ha combattuto attraverso la radio, l’arte e varie forme di cultura. La sua storia è una storia di giovani, di coraggio, di ribellione, ma non è soltanto sua, perché si intreccia con quella dei suoi compagni e, più in generale, con quella italiana.

“La serata con Giovanni Impastato – che il giorno dopo, al mattino, incontrerà anche gli studenti delle scuole in un appuntamento a loro dedicato – rientra nel progetto “Teatro e Legalità” di NoveTeatro, che ha il sostegno della Regione Emilia-Romagna nell’ambito delle misure per la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile e a favore della prevenzione del crimine organizzato e mafioso”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “La finalità è di promuovere in tutta il nostro territorio, attraverso il teatro, una serie di iniziative rivolte alla cittadinanza, con un’attenzione particolare ai giovani, sul tema del contrasto alle mafie, tramite la conoscenza o la scoperta della testimonianza di persone che con il loro esempio promuovono una cultura della legalità, del rispetto e della cittadinanza”.

TWEET

“Mio fratello Peppino”: giovedì 14 novembre a Correggio il fratello di Peppino Impastato
pubbl.: 5 Novembre 2019 - Ufficio Stampa

“Mio fratello Peppino”: giovedì 14 novembre a Correggio il fratello di Peppino Impastato in una conferenza-spettacolo a Palazzo dei Principi.

Mio fratello Peppino – Oltre i 100 passi” è il titolo delle conferenza-spettacolo con Giovanni Impastato, in programma a Correggio, giovedì 14 novembre, alle ore 21, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Correggio, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, è realizzata da NoveTeatro e vede protagonista Giovanni Impastato, fratello di Peppino, martire della lotta alla mafia, assassinato nel 1978. L’incontro prende spunto dal libro “Resistere a Mafiopoli. La storia di mio fratello Peppino Impastato”, scritto dallo stesso Giovanni Impastato insieme a Franco Vassia, ed è moderato dal regista e vicepresidente di NoveTeatro, Domenico Ammendola.
Peppino Impastato è un’icona della lotta giovanile degli anni Settanta contro la criminalità organizzata, che ha combattuto attraverso la radio, l’arte e varie forme di cultura. La sua storia è una storia di giovani, di coraggio, di ribellione, ma non è soltanto sua, perché si intreccia con quella dei suoi compagni e, più in generale, con quella italiana.

“La serata con Giovanni Impastato – che il giorno dopo, al mattino, incontrerà anche gli studenti delle scuole in un appuntamento a loro dedicato – rientra nel progetto “Teatro e Legalità” di NoveTeatro, che ha il sostegno della Regione Emilia-Romagna nell’ambito delle misure per la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile e a favore della prevenzione del crimine organizzato e mafioso”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “La finalità è di promuovere in tutta il nostro territorio, attraverso il teatro, una serie di iniziative rivolte alla cittadinanza, con un’attenzione particolare ai giovani, sul tema del contrasto alle mafie, tramite la conoscenza o la scoperta della testimonianza di persone che con il loro esempio promuovono una cultura della legalità, del rispetto e della cittadinanza”.

TWEET