MusicaStoriaMusiche: ritornano gli appuntamenti con la musica classica raccontata da Francesco Iuliano
pubbl.: 6 Febbraio 2019 - Ufficio Stampa

“MusicaStoriaMusiche”: ancora sei serate a Correggio con  la musica classica e i suoi protagonisti raccontati da Francesco Iuliano.

Dopo gli incontri dello scorso autunno – molto seguiti e apprezzati – ritorna “MusicaStoriaMusiche” il nuovo ciclo di serate dedicate alla musica classica promosso dal Comune di Correggio e condotto da Francesco Iuliano, storico della musica e docente al Conservatorio di Mantova. Altri tre appuntamenti – che si svolgono alle ore 20,30 nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi – in cui sarà nuovamente possibile approfondire la conoscenza della musica, raccontando le storie dei suoi protagonisti e dei capolavori da essi scritti. Come ormai abitudine, ogni tema sarà sviluppato nell’arco di due incontri: venerdì 8 e venerdì 15 febbraio, “Benjamin Britten – War Requiem”; venerdì 22 febbraio e venerdì 1 marzo, “Tutto il mondo è burla – Giuseppe Verdi: Falstaff”; venerdì 22 e venerdì 29 marzo, “Un caso di femminicidio – Georges Bizet: Carmen”.

Ma questo ciclo di incontri presenta un’ulteriore novità: ispirandosi all’esperienza della fonoteca di Palazzo dei Principi (una delle prime attive in regione), sabato 16 e sabato 23 febbraio, “Sabato Suono Libero” propone due sabati pomeriggio da trascorrere in biblioteca, con l’ascolto di due speciali playlist, messe a punto da Francesco Iuliano e da Graziano Ciano Marani, musicista e scrittore, e che hanno come tema conduttore il riutilizzo della musica, sia come “cover” che per adattamenti diversi da quelli pensati al momento della sua creazione: sabato 16 febbraio “musiCover: suonare fare rifare rileggere”, con ascolti da Maurice Ravel a Herbie Hancock, da George Gershwin a Baaba Maal, da Elvis Presely a Cassandra Wilson, da Giuseppe Verdi a Uri Caine… e tanti altri; sabato 23 febbraio, “TopSpot: questa l’ho già sentita”: dall’Olio Sasso a “2001 Odissea nello Spazio”, ovvero: come funziona il “riuso” musicale… e soprattutto ritrovarne l’origine (controllata), con ascolti da Ludwig van Beethoven, Pietro Mascagni, Edvard Grieg, Richard Wagner… e tanti altri.

“Riprendono gli incontri con Francesco Iuliano, che nelle precedenti due edizioni hanno saputo sempre riscuotere interesse e grande apprezzamento”, commenta Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio. “MusicaStoriaMusiche ha infatti centrato, fin dall’inizio, l’obiettivo principale, cioè far crescere nuovi gruppi di appassionati di musica. Questa rappresenta una vera e propria tradizione per la nostra città, che da secoli può vantare tra i propri cittadini nomi illustri nel panorama musicale. Anche l’arricchimento proposto da “Sabato Suono Libero” va in questa direzione perché riprende l’esperienza della nostra Fonoteca che, a partire dagli Anni Settanta, rappresentò sia un esperimento di divulgazione della cultura musicale, tra i pochi in regione, sia il luogo fisico che ha supportato la crescita di quella passione diffusa per la musica che caratterizza ancora oggi la nostra città”.

Durante le serate sarà attivo il prestito bibliotecario di CD, DVD e libri inerenti al ciclo di incontri.

 

Francesco Iuliano, diplomato in pianoforte al Conservatorio di Brescia, dal 1984 è docente di Storia della musica. Attualmente insegna al Conservatorio di Mantova. All’attività accademica affianca da trent’anni quella di pubblicista e divulgatore.

TWEET

MusicaStoriaMusiche: ritornano gli appuntamenti con la musica classica raccontata da Francesco Iuliano
pubbl.: 6 Febbraio 2019 - Ufficio Stampa

“MusicaStoriaMusiche”: ancora sei serate a Correggio con  la musica classica e i suoi protagonisti raccontati da Francesco Iuliano.

Dopo gli incontri dello scorso autunno – molto seguiti e apprezzati – ritorna “MusicaStoriaMusiche” il nuovo ciclo di serate dedicate alla musica classica promosso dal Comune di Correggio e condotto da Francesco Iuliano, storico della musica e docente al Conservatorio di Mantova. Altri tre appuntamenti – che si svolgono alle ore 20,30 nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi – in cui sarà nuovamente possibile approfondire la conoscenza della musica, raccontando le storie dei suoi protagonisti e dei capolavori da essi scritti. Come ormai abitudine, ogni tema sarà sviluppato nell’arco di due incontri: venerdì 8 e venerdì 15 febbraio, “Benjamin Britten – War Requiem”; venerdì 22 febbraio e venerdì 1 marzo, “Tutto il mondo è burla – Giuseppe Verdi: Falstaff”; venerdì 22 e venerdì 29 marzo, “Un caso di femminicidio – Georges Bizet: Carmen”.

Ma questo ciclo di incontri presenta un’ulteriore novità: ispirandosi all’esperienza della fonoteca di Palazzo dei Principi (una delle prime attive in regione), sabato 16 e sabato 23 febbraio, “Sabato Suono Libero” propone due sabati pomeriggio da trascorrere in biblioteca, con l’ascolto di due speciali playlist, messe a punto da Francesco Iuliano e da Graziano Ciano Marani, musicista e scrittore, e che hanno come tema conduttore il riutilizzo della musica, sia come “cover” che per adattamenti diversi da quelli pensati al momento della sua creazione: sabato 16 febbraio “musiCover: suonare fare rifare rileggere”, con ascolti da Maurice Ravel a Herbie Hancock, da George Gershwin a Baaba Maal, da Elvis Presely a Cassandra Wilson, da Giuseppe Verdi a Uri Caine… e tanti altri; sabato 23 febbraio, “TopSpot: questa l’ho già sentita”: dall’Olio Sasso a “2001 Odissea nello Spazio”, ovvero: come funziona il “riuso” musicale… e soprattutto ritrovarne l’origine (controllata), con ascolti da Ludwig van Beethoven, Pietro Mascagni, Edvard Grieg, Richard Wagner… e tanti altri.

“Riprendono gli incontri con Francesco Iuliano, che nelle precedenti due edizioni hanno saputo sempre riscuotere interesse e grande apprezzamento”, commenta Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio. “MusicaStoriaMusiche ha infatti centrato, fin dall’inizio, l’obiettivo principale, cioè far crescere nuovi gruppi di appassionati di musica. Questa rappresenta una vera e propria tradizione per la nostra città, che da secoli può vantare tra i propri cittadini nomi illustri nel panorama musicale. Anche l’arricchimento proposto da “Sabato Suono Libero” va in questa direzione perché riprende l’esperienza della nostra Fonoteca che, a partire dagli Anni Settanta, rappresentò sia un esperimento di divulgazione della cultura musicale, tra i pochi in regione, sia il luogo fisico che ha supportato la crescita di quella passione diffusa per la musica che caratterizza ancora oggi la nostra città”.

Durante le serate sarà attivo il prestito bibliotecario di CD, DVD e libri inerenti al ciclo di incontri.

 

Francesco Iuliano, diplomato in pianoforte al Conservatorio di Brescia, dal 1984 è docente di Storia della musica. Attualmente insegna al Conservatorio di Mantova. All’attività accademica affianca da trent’anni quella di pubblicista e divulgatore.

TWEET