Ordinanza per la limitazione degli sprechi d’acqua e la tutela delle risorse idriche
pubbl.: 24 Giugno 2022 - Ufficio Stampa

Ordinanza per la limitazione degli sprechi d’acqua e la tutela delle risorse idriche.

A seguito della decisione della Regione Emilia-Romagna di dichiarare lo stato di crisi per gli effetti della siccità prolungata, come gli altri Comuni del territorio reggiano, anche a Correggio il sindaco Ilenia Malavasi ha firmato un’ordinanza per limitare gli sprechi d’acqua e tutelare le risorse idropotabili nel periodo estivo, seguendo lo schema regionale predisposto dalla cabina di regia coordinata da ATERSIR (Agenzia territoriale dell’Emilia-Romagna per i servizi Idrici e rifiuti).
Al momento l’emergenza idrica coinvolge principalmente l’attività irrigua del settore agricolo, ma si segue con preoccupazione anche il fronte idropotabile a seguito delle attuali straordinarie condizioni climatiche che evidenziano una carenza sostanziale delle risorse idriche che si sommano alle elevate temperature e alla generalizzata diminuzione delle portate fluviali a partire proprio dal fiume Po.

L’ordinanza correggese ha decorrenza a partire da lunedì 27 giugno e prevede il divieto di prelievo dalla rete idrica di acqua potabile per uso extra-domestico, in particolare per l’innaffiamento di orti, giardini e lavaggio automezzi nella fascia oraria compresa tra le 8 alle 21. I prelievi di acqua dalla rete idrica sono consentiti esclusivamente per i normali usi domestici, zootecnici e industriali e comunque per tutte quelle attività regolarmente autorizzate per le quali necessiti l’uso di acqua potabile. Sono esclusi dalla presente ordinanza i servizi pubblici di igiene urbana. Per quanto riguarda il riempimento delle piscine, sia pubbliche che private, nonché il rinnovo anche parziale dell’acqua, è consentito esclusivamente previo accordo con il gestore della rete di acquedotto.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Ordinanza per la limitazione degli sprechi d’acqua e la tutela delle risorse idriche
pubbl.: 24 Giugno 2022 - Ufficio Stampa

Ordinanza per la limitazione degli sprechi d’acqua e la tutela delle risorse idriche.

A seguito della decisione della Regione Emilia-Romagna di dichiarare lo stato di crisi per gli effetti della siccità prolungata, come gli altri Comuni del territorio reggiano, anche a Correggio il sindaco Ilenia Malavasi ha firmato un’ordinanza per limitare gli sprechi d’acqua e tutelare le risorse idropotabili nel periodo estivo, seguendo lo schema regionale predisposto dalla cabina di regia coordinata da ATERSIR (Agenzia territoriale dell’Emilia-Romagna per i servizi Idrici e rifiuti).
Al momento l’emergenza idrica coinvolge principalmente l’attività irrigua del settore agricolo, ma si segue con preoccupazione anche il fronte idropotabile a seguito delle attuali straordinarie condizioni climatiche che evidenziano una carenza sostanziale delle risorse idriche che si sommano alle elevate temperature e alla generalizzata diminuzione delle portate fluviali a partire proprio dal fiume Po.

L’ordinanza correggese ha decorrenza a partire da lunedì 27 giugno e prevede il divieto di prelievo dalla rete idrica di acqua potabile per uso extra-domestico, in particolare per l’innaffiamento di orti, giardini e lavaggio automezzi nella fascia oraria compresa tra le 8 alle 21. I prelievi di acqua dalla rete idrica sono consentiti esclusivamente per i normali usi domestici, zootecnici e industriali e comunque per tutte quelle attività regolarmente autorizzate per le quali necessiti l’uso di acqua potabile. Sono esclusi dalla presente ordinanza i servizi pubblici di igiene urbana. Per quanto riguarda il riempimento delle piscine, sia pubbliche che private, nonché il rinnovo anche parziale dell’acqua, è consentito esclusivamente previo accordo con il gestore della rete di acquedotto.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET