Rafforzati i controlli della Polizia Locale per il rispetto delle misure sul contenimento del coronavirus
pubbl.: 19 Marzo 2020 - Ufficio Stampa

Unione Comuni Pianura Reggiana: rafforzati i controlli della Polizia Locale per il rispetto delle misure sul contenimento del coronavirus, ma continuano ad essere troppe le trasgressioni. Denunciate 11 persone in un solo giorno.

Sono stati 1565 gli esercizi commerciali controllati e 11 le persone denunciate, sulle 244 fermate: questi i numeri principali che emergono dal lavoro svolto dalla Polizia Locale sul territorio dell’Unione Comuni Pianura Reggiana dall’entrata in vigore del DPCM dello scorso 8 marzo sulle misure per contenimento della diffusione del coronavirus. Tra le persone denunciate, ci sono partecipanti a bivacchi e a giochi nei parchi o in aree pubbliche e un residente di Campagnola sorpreso a recuperare illegalmente legna per abitazione e per il quale, oltre alla contestazione per violazione delle disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sono scattati anche il sequestro del legname già pronto per il trasporto e la denuncia formale alla Procura della Repubblica per il reato di tentato furto aggravato.
Anche in seguito al decreto della Regione Emilia-Romagna entrato in vigore giovedì 19 marzo, con le nuove disposizioni riguardanti le passeggiate e le uscite non che facciano eccezione rispetto alle motivazioni di lavoro, a quelle sanitarie o a comprovate esigenze, la Polizia Locale dell’Unione Comuni Pianura Reggiana invita i cittadini a restare nelle proprie abitazioni e a rispettare le indicazioni fornite dalle autorità.

TWEET

Rafforzati i controlli della Polizia Locale per il rispetto delle misure sul contenimento del coronavirus
pubbl.: 19 Marzo 2020 - Ufficio Stampa

Unione Comuni Pianura Reggiana: rafforzati i controlli della Polizia Locale per il rispetto delle misure sul contenimento del coronavirus, ma continuano ad essere troppe le trasgressioni. Denunciate 11 persone in un solo giorno.

Sono stati 1565 gli esercizi commerciali controllati e 11 le persone denunciate, sulle 244 fermate: questi i numeri principali che emergono dal lavoro svolto dalla Polizia Locale sul territorio dell’Unione Comuni Pianura Reggiana dall’entrata in vigore del DPCM dello scorso 8 marzo sulle misure per contenimento della diffusione del coronavirus. Tra le persone denunciate, ci sono partecipanti a bivacchi e a giochi nei parchi o in aree pubbliche e un residente di Campagnola sorpreso a recuperare illegalmente legna per abitazione e per il quale, oltre alla contestazione per violazione delle disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sono scattati anche il sequestro del legname già pronto per il trasporto e la denuncia formale alla Procura della Repubblica per il reato di tentato furto aggravato.
Anche in seguito al decreto della Regione Emilia-Romagna entrato in vigore giovedì 19 marzo, con le nuove disposizioni riguardanti le passeggiate e le uscite non che facciano eccezione rispetto alle motivazioni di lavoro, a quelle sanitarie o a comprovate esigenze, la Polizia Locale dell’Unione Comuni Pianura Reggiana invita i cittadini a restare nelle proprie abitazioni e a rispettare le indicazioni fornite dalle autorità.

TWEET