Riduzione TARI: il Comune di Correggio a sostegno delle famiglie.
pubbl.: 2 Ottobre 2020 - Ufficio Stampa

Riduzione TARI: il Comune di Correggio a sostegno delle famiglie.

L’amministrazione comunale di Correggio ha deciso alcune importanti riduzioni riguardanti la tassa rifiuti (TARI) con l’obiettivo principale di sostenere le famiglie in maggiore difficoltà economica. La scelta, presentata nel corso dell’ultimo consiglio comunale dello scorso 25 settembre, prevede la riduzione del 50% della quota variabile della tariffa a favore dei nuclei familiari con reddito ISEE pari o inferiore a 8.265 euro. Per quanto riguarda i nuclei familiari più numerosi – vale a dire quelli con almeno quattro figli a carico – la stessa riduzione del 50% è invece prevista in caso di ISEE ordinario pari o inferiore a euro 20.000 euro.
La quota variabile della tariffa rifiuti è quella calcolata sul numero di componenti di un nucleo famigliare. La riduzione della tariffa verrà applicata direttamente sulla seconda rata dell’imposta e potrà essere richiesta presentando domanda agli uffici comunali entro il 30 ottobre prossimo.
Nel corso dello stesso consiglio comunale, inoltre, è stata approvata la riduzione della tariffa rifiuti anche per le attività del Terzo Settore-Onlus a carattere non commerciale, oltre alla possibilità, per i cittadini in ritardo sul pagamento della TARI degli anni precedenti, di chiederne la rateizzazione.

“La scelta di ridurre la parte variabile della tariffa, che nei giorni scorsi abbiamo presentato anche alle organizzazioni sindacali, deriva dalla volontà di aiutare, in particolare, le famiglie più numerose e a basso reddito, le cui condizioni economiche sono state ulteriormente aggravate dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Questa decisione si aggiunge ed integra quelle assunte già nello scorso mese di luglio, quando avevamo approvato una riduzione della tariffa rifiuti per le imprese, commerciali e industriali, costrette a sospendere la loro attività durante i mesi di lockdown. Con quest’ultima scelta, intendiamo sostenere concretamente le famiglie, provate da questi mesi difficili e sono contenta che la nostra decisione abbia riscontrato il favore unanime del consiglio comunale”.

TWEET

Riduzione TARI: il Comune di Correggio a sostegno delle famiglie.
pubbl.: 2 Ottobre 2020 - Ufficio Stampa

Riduzione TARI: il Comune di Correggio a sostegno delle famiglie.

L’amministrazione comunale di Correggio ha deciso alcune importanti riduzioni riguardanti la tassa rifiuti (TARI) con l’obiettivo principale di sostenere le famiglie in maggiore difficoltà economica. La scelta, presentata nel corso dell’ultimo consiglio comunale dello scorso 25 settembre, prevede la riduzione del 50% della quota variabile della tariffa a favore dei nuclei familiari con reddito ISEE pari o inferiore a 8.265 euro. Per quanto riguarda i nuclei familiari più numerosi – vale a dire quelli con almeno quattro figli a carico – la stessa riduzione del 50% è invece prevista in caso di ISEE ordinario pari o inferiore a euro 20.000 euro.
La quota variabile della tariffa rifiuti è quella calcolata sul numero di componenti di un nucleo famigliare. La riduzione della tariffa verrà applicata direttamente sulla seconda rata dell’imposta e potrà essere richiesta presentando domanda agli uffici comunali entro il 30 ottobre prossimo.
Nel corso dello stesso consiglio comunale, inoltre, è stata approvata la riduzione della tariffa rifiuti anche per le attività del Terzo Settore-Onlus a carattere non commerciale, oltre alla possibilità, per i cittadini in ritardo sul pagamento della TARI degli anni precedenti, di chiederne la rateizzazione.

“La scelta di ridurre la parte variabile della tariffa, che nei giorni scorsi abbiamo presentato anche alle organizzazioni sindacali, deriva dalla volontà di aiutare, in particolare, le famiglie più numerose e a basso reddito, le cui condizioni economiche sono state ulteriormente aggravate dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Questa decisione si aggiunge ed integra quelle assunte già nello scorso mese di luglio, quando avevamo approvato una riduzione della tariffa rifiuti per le imprese, commerciali e industriali, costrette a sospendere la loro attività durante i mesi di lockdown. Con quest’ultima scelta, intendiamo sostenere concretamente le famiglie, provate da questi mesi difficili e sono contenta che la nostra decisione abbia riscontrato il favore unanime del consiglio comunale”.

TWEET