Rinnovato il protocollo d’intesa con la “Fondazione Il Correggio”
pubbl.: 20 Maggio 2015 - Ufficio Stampa

firma protocollo fondazioneÈ stato sottoscritto nei giorni scorsi il nuovo protocollo d’intesa tra Comune di Correggio e Fondazione Il Correggio. La firma, che sancisce un rinnovato rapporto di collaborazione, è stata siglata dal sindaco, Ilenia Malavasi, e dal presidente della Fondazione, Nereo Sciutto (nella foto).
La Fondazione Il Correggio – che dal 1996 si occupa dello studio e della diffusione della conoscenza su Antonio Allegri, oltre che dell’acquisto, della conservazione e della valorizzazione dei beni culturali che afferiscono alla città di Correggio – ha sede fin dal 2007 nella casa del Correggio, insieme al centro di documentazione “Correggio Art Home”. Recentemente l’amministrazione comunale ha integrato nella stessa sede il nuovo sportello Informa Turismo, con l’obiettivo di potenziare la promozione territoriale e l’informazione con finalità turistica legandolo alla storia culturale della città.
Nel frattempo, la Fondazione ha visto rinnovato il proprio Consiglio di Amministrazione per il mandato 2015/2018.
Il protocollo d’intesa, dunque, stabilisce nuovi obiettivi e nuove modalità operative, ma, allo stesso tempo, intende fornire gli strumenti necessari alla Fondazione per rilanciare ulteriormente il proprio mandato culturale, operando all’interno della casa del Correggio, sua sede “naturale”. In virtù dell’accordo stipulato, infatti, il Comune di Correggio riconosce alla Fondazione la possibilità di usufruire in comodato d’uso gratuito degli spazi della casa del Correggio, oltre a un contributo di 5.000 euro all’anno, per la durata dell’intesa 2015-2018, in grado di consentire alla Fondazione la costituzione di un fondo per far fronte alle spese necessarie al suo funzionamento. L’amministrazione comunale, inoltre, si riserva la possibilità di sostenere con contributi straordinari progetti o iniziative di particolare importanza che la Fondazione sottoporrà alla sua attenzione.
Il rapporto tra Fondazione Il Correggio e Comune, così, si consolida e si evolve, adattandosi alle nuove esigenze e mettendo le basi per programmare attività di promozione culturale e territoriale che valorizzino sia il nome di Antonio Allegri che quello della sua città, così fortemente legati.
“Siamo convinti che questa relazione che è nata sul territorio correggese possa essere una base forte su cui costruire le attività che intendiamo portare lontano”, commenta il presidente della Fondazione, Nereo Sciutto. “Perché l’eredità di Antonio Allegri va promossa e raccontata in tutto il mondo, partendo da Correggio e valorizzando, quindi, soprattutto il nostro territorio. Un grazie dunque all’amministrazione comunale e al suo sindaco che continuano a credere nella Fondazione e nel patrimonio che rappresenta per la città”.
“Riteniamo la Fondazione un soggetto importante non solo per la valorizzazione dell’opera dell’Allegri, ma per l’intera promozione culturale della città”, sottolinea il sindaco, Ilenia Malavasi. “La firma del protocollo si muove esattamente in questa direzione perché riconosce la qualità del lavoro svolto dalla Fondazione e rilancia la nostra reciproca collaborazione. Crediamo molto, infatti, nella sinergia tra tutti i soggetti che lavorano e si occupano del Correggio, anche in ottica di promozione e valorizzazione del nostro territorio”.

TWEET

Rinnovato il protocollo d’intesa con la “Fondazione Il Correggio”
pubbl.: 20 Maggio 2015 - Ufficio Stampa

firma protocollo fondazioneÈ stato sottoscritto nei giorni scorsi il nuovo protocollo d’intesa tra Comune di Correggio e Fondazione Il Correggio. La firma, che sancisce un rinnovato rapporto di collaborazione, è stata siglata dal sindaco, Ilenia Malavasi, e dal presidente della Fondazione, Nereo Sciutto (nella foto).
La Fondazione Il Correggio – che dal 1996 si occupa dello studio e della diffusione della conoscenza su Antonio Allegri, oltre che dell’acquisto, della conservazione e della valorizzazione dei beni culturali che afferiscono alla città di Correggio – ha sede fin dal 2007 nella casa del Correggio, insieme al centro di documentazione “Correggio Art Home”. Recentemente l’amministrazione comunale ha integrato nella stessa sede il nuovo sportello Informa Turismo, con l’obiettivo di potenziare la promozione territoriale e l’informazione con finalità turistica legandolo alla storia culturale della città.
Nel frattempo, la Fondazione ha visto rinnovato il proprio Consiglio di Amministrazione per il mandato 2015/2018.
Il protocollo d’intesa, dunque, stabilisce nuovi obiettivi e nuove modalità operative, ma, allo stesso tempo, intende fornire gli strumenti necessari alla Fondazione per rilanciare ulteriormente il proprio mandato culturale, operando all’interno della casa del Correggio, sua sede “naturale”. In virtù dell’accordo stipulato, infatti, il Comune di Correggio riconosce alla Fondazione la possibilità di usufruire in comodato d’uso gratuito degli spazi della casa del Correggio, oltre a un contributo di 5.000 euro all’anno, per la durata dell’intesa 2015-2018, in grado di consentire alla Fondazione la costituzione di un fondo per far fronte alle spese necessarie al suo funzionamento. L’amministrazione comunale, inoltre, si riserva la possibilità di sostenere con contributi straordinari progetti o iniziative di particolare importanza che la Fondazione sottoporrà alla sua attenzione.
Il rapporto tra Fondazione Il Correggio e Comune, così, si consolida e si evolve, adattandosi alle nuove esigenze e mettendo le basi per programmare attività di promozione culturale e territoriale che valorizzino sia il nome di Antonio Allegri che quello della sua città, così fortemente legati.
“Siamo convinti che questa relazione che è nata sul territorio correggese possa essere una base forte su cui costruire le attività che intendiamo portare lontano”, commenta il presidente della Fondazione, Nereo Sciutto. “Perché l’eredità di Antonio Allegri va promossa e raccontata in tutto il mondo, partendo da Correggio e valorizzando, quindi, soprattutto il nostro territorio. Un grazie dunque all’amministrazione comunale e al suo sindaco che continuano a credere nella Fondazione e nel patrimonio che rappresenta per la città”.
“Riteniamo la Fondazione un soggetto importante non solo per la valorizzazione dell’opera dell’Allegri, ma per l’intera promozione culturale della città”, sottolinea il sindaco, Ilenia Malavasi. “La firma del protocollo si muove esattamente in questa direzione perché riconosce la qualità del lavoro svolto dalla Fondazione e rilancia la nostra reciproca collaborazione. Crediamo molto, infatti, nella sinergia tra tutti i soggetti che lavorano e si occupano del Correggio, anche in ottica di promozione e valorizzazione del nostro territorio”.

TWEET