Sabato 18 marzo ritornano le “Pulizie di primavera”
pubbl.: 14 Marzo 2017 - Ufficio Stampa

Le “Pulizie di primavera” a Correggio: sabato 18 marzo, i volontari al lavoro per la pulizia di alcune aree verdi correggesi. Quest’anno anche nella frazione di Fosdondo.

Sabato 18 marzo ritornano le “Pulizie di primavera” a Correggio. Dalle ore 8,30, con ritrovo in corso Mazzini di fronte al Municipio, gruppi volontari di cittadini e studenti si metteranno al lavoro, in collaborazione con le Guardie Ecologiche Volontarie, dedicandosi alla pulizia di aree verdi e urbane di Correggio precedentemente individuate dall’amministrazione comunale.
I volontari saranno naturalmente muniti di attrezzature, guanti e pettorine di riconoscimento forniti dall’amministrazione comunale. Al termine delle operazioni, verso le 11,30 circa, sarà offerto ai partecipanti un rinfresco dal Distretto Sociale di Coop, grazie alla collaborazione di Alleanza Coop 3.0.
Quest’anno l’iniziativa si estende anche alla frazione di Fosdondo dove, con modalità analoghe, i volontari si dedicheranno alla pulizia e alla manutenzione del verde e dei fossati.
“È il terzo anno che, in occasione delle fiere di San Giuseppe e di San Luca, proponiamo questa iniziativa”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “L’obiettivo è semplice, ma allo stesso tempo importante: collaborare tra cittadini per migliorare l’ambiente della città – che è patrimonio di tutti – non significa infatti sostituirsi ai compiti dell’amministrazione, ma sviluppare invece un senso di appartenenza che favorisca l’attenzione al rispetto delle regole, contrastando il degrado frutto di comportamenti incivili. Le ‘Pulizie di primavera’ dunque hanno un valore soprattutto educativo, oltre che essere un’ottima occasione per ritrovarsi insieme e fare qualcosa di utile. Ringrazio dunque tutti i volontari che in questi anni si sono messi a disposizione e che continueranno a farlo, insieme alla Guardie Ecologiche, che non hanno mai fatto mancare la loro preziosa presenza. Sono inoltre molto felice che quest’anno l’iniziativa si estenda a Fosdondo, grazie alla straordinaria disponibilità dei cittadini e spero che questo segnale di amore per la nostra città possa presto trovare riscontro anche in altri territori frazionali, generando una contaminazione positiva di partecipazione e di cittadinanza attiva”.

TWEET

Sabato 18 marzo ritornano le “Pulizie di primavera”
pubbl.: 14 Marzo 2017 - Ufficio Stampa

Le “Pulizie di primavera” a Correggio: sabato 18 marzo, i volontari al lavoro per la pulizia di alcune aree verdi correggesi. Quest’anno anche nella frazione di Fosdondo.

Sabato 18 marzo ritornano le “Pulizie di primavera” a Correggio. Dalle ore 8,30, con ritrovo in corso Mazzini di fronte al Municipio, gruppi volontari di cittadini e studenti si metteranno al lavoro, in collaborazione con le Guardie Ecologiche Volontarie, dedicandosi alla pulizia di aree verdi e urbane di Correggio precedentemente individuate dall’amministrazione comunale.
I volontari saranno naturalmente muniti di attrezzature, guanti e pettorine di riconoscimento forniti dall’amministrazione comunale. Al termine delle operazioni, verso le 11,30 circa, sarà offerto ai partecipanti un rinfresco dal Distretto Sociale di Coop, grazie alla collaborazione di Alleanza Coop 3.0.
Quest’anno l’iniziativa si estende anche alla frazione di Fosdondo dove, con modalità analoghe, i volontari si dedicheranno alla pulizia e alla manutenzione del verde e dei fossati.
“È il terzo anno che, in occasione delle fiere di San Giuseppe e di San Luca, proponiamo questa iniziativa”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “L’obiettivo è semplice, ma allo stesso tempo importante: collaborare tra cittadini per migliorare l’ambiente della città – che è patrimonio di tutti – non significa infatti sostituirsi ai compiti dell’amministrazione, ma sviluppare invece un senso di appartenenza che favorisca l’attenzione al rispetto delle regole, contrastando il degrado frutto di comportamenti incivili. Le ‘Pulizie di primavera’ dunque hanno un valore soprattutto educativo, oltre che essere un’ottima occasione per ritrovarsi insieme e fare qualcosa di utile. Ringrazio dunque tutti i volontari che in questi anni si sono messi a disposizione e che continueranno a farlo, insieme alla Guardie Ecologiche, che non hanno mai fatto mancare la loro preziosa presenza. Sono inoltre molto felice che quest’anno l’iniziativa si estenda a Fosdondo, grazie alla straordinaria disponibilità dei cittadini e spero che questo segnale di amore per la nostra città possa presto trovare riscontro anche in altri territori frazionali, generando una contaminazione positiva di partecipazione e di cittadinanza attiva”.

TWEET