Stanziati i fondi per la ristrutturazione dei poliambulatori di Correggio
pubbl.: 14 Luglio 2016 - Ufficio Stampa

Come già annunciato dal sindaco nell’ultimo consiglio comunale sono stati stanziati 700mila euro per la ristrutturazione e l’adeguamento antincendio dei poliambulatori di Correggio. Il finanziamento fa parte degli oltre 14 milioni di euro destinati nel 2016 a Reggio Emilia, nell’ambito della sottoscrizione dell’”Accordo di Programma – Addendum” che si aggiunge e completa l’Accordo sottoscritto nel 2013 tra Regione Emilia-Romagna e Ministero della Salute, d’intesa con il Ministero dell’economia e delle finanze. Gli oltre 14 milioni dell’Addendum si aggiungono ai 15 milioni e 516mila euro stanziati dalla Regione per Reggio Emilia nel 2015 per la rete ospedaliera e le Case della salute. In totale, dunque, quasi 30 milioni di euro. La ristrutturazione dei poliambulatori è parte della riqualificazione complessiva del nostro ospedale, il cui cantiere, dopo varie traversie, è ripartito nelle scorse settimane per concludersi nella prossima primavera.

TWEET

Stanziati i fondi per la ristrutturazione dei poliambulatori di Correggio
pubbl.: 14 Luglio 2016 - Ufficio Stampa

Come già annunciato dal sindaco nell’ultimo consiglio comunale sono stati stanziati 700mila euro per la ristrutturazione e l’adeguamento antincendio dei poliambulatori di Correggio. Il finanziamento fa parte degli oltre 14 milioni di euro destinati nel 2016 a Reggio Emilia, nell’ambito della sottoscrizione dell’”Accordo di Programma – Addendum” che si aggiunge e completa l’Accordo sottoscritto nel 2013 tra Regione Emilia-Romagna e Ministero della Salute, d’intesa con il Ministero dell’economia e delle finanze. Gli oltre 14 milioni dell’Addendum si aggiungono ai 15 milioni e 516mila euro stanziati dalla Regione per Reggio Emilia nel 2015 per la rete ospedaliera e le Case della salute. In totale, dunque, quasi 30 milioni di euro. La ristrutturazione dei poliambulatori è parte della riqualificazione complessiva del nostro ospedale, il cui cantiere, dopo varie traversie, è ripartito nelle scorse settimane per concludersi nella prossima primavera.

TWEET