“Una festa per tutti”: la campagna informativa del Comune di Correggio per una festa di fine anno senza fuochi d’artificio
pubbl.: 18 Dicembre 2020 - Ufficio Stampa

“Una festa per tutti”: la campagna informativa del Comune di Correggio per una festa di fine anno senza fuochi d’artificio.

Anche quest’anno ritorna la campagna di informazione e sensibilizzazione relativa ai botti di Capodanno, promossa dall’amministrazione comunale di Correggio in occasione delle festività di fine anno. Come già avvenuto anche negli scorsi anni, infatti, l’invito, che sarà diffuso nelle scuole medie e nei pubblici esercizi, è di non utilizzare fuochi d’artificio nella notte di capodanno, per evitare inutili sofferenze agli animali, che hanno un udito molto più sensibile rispetto a quello umano e che possono subire danni seri e a volte irreparabili dalle esplosioni dei fuochi d’artificio.

“Saranno festività molto particolari, in cui tutti noi saremo chiamati a un ulteriore sforzo per contenere la diffusione della pandemia”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Non per questo possiamo dimenticare le attenzioni nei confronti degli animali, che hanno un udito molto sensibile e possono subire gravi danni dallo scoppio, improvviso e prolungato, di botti e fuochi di artificio. In questi anni abbiamo sempre puntato sul richiamare il rispetto delle regole, più che imporre specifici divieti o ordinanze, perché la normativa in merito è già piuttosto esplicita, considerato che ci sono tre articoli del codice penale che sanzionano comportamenti scorretti di questo genere. Abbiamo investito, dunque, e continueremo a farlo, nell’educazione alla legalità e al rispetto delle persone, degli animali e delle buone regole che stanno alla base di una buona convivenza civile”.

TWEET

“Una festa per tutti”: la campagna informativa del Comune di Correggio per una festa di fine anno senza fuochi d’artificio
pubbl.: 18 Dicembre 2020 - Ufficio Stampa

“Una festa per tutti”: la campagna informativa del Comune di Correggio per una festa di fine anno senza fuochi d’artificio.

Anche quest’anno ritorna la campagna di informazione e sensibilizzazione relativa ai botti di Capodanno, promossa dall’amministrazione comunale di Correggio in occasione delle festività di fine anno. Come già avvenuto anche negli scorsi anni, infatti, l’invito, che sarà diffuso nelle scuole medie e nei pubblici esercizi, è di non utilizzare fuochi d’artificio nella notte di capodanno, per evitare inutili sofferenze agli animali, che hanno un udito molto più sensibile rispetto a quello umano e che possono subire danni seri e a volte irreparabili dalle esplosioni dei fuochi d’artificio.

“Saranno festività molto particolari, in cui tutti noi saremo chiamati a un ulteriore sforzo per contenere la diffusione della pandemia”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Non per questo possiamo dimenticare le attenzioni nei confronti degli animali, che hanno un udito molto sensibile e possono subire gravi danni dallo scoppio, improvviso e prolungato, di botti e fuochi di artificio. In questi anni abbiamo sempre puntato sul richiamare il rispetto delle regole, più che imporre specifici divieti o ordinanze, perché la normativa in merito è già piuttosto esplicita, considerato che ci sono tre articoli del codice penale che sanzionano comportamenti scorretti di questo genere. Abbiamo investito, dunque, e continueremo a farlo, nell’educazione alla legalità e al rispetto delle persone, degli animali e delle buone regole che stanno alla base di una buona convivenza civile”.

TWEET