Virus West Nile: ordinanza del Comune di Correggio
pubbl.: 18 Settembre 2013 - Ufficio Stampa

Il Comune di Correggio ha emesso un’ordinanza, a firma del sindaco Marzio Iotti, in merito alla disinfestazione delle zanzare in seguito ai recenti episodi riscontrati nella provincia reggiana del virus West Nile.
In sostanza viene disposto che tutti i soggetti che, a qualsiasi titolo, organizzano manifestazioni che comportino il ritrovo di molte persone in ore serali e in aree verdi pubbliche e private, abbiano l’obbligo di effettuare preventivamente i trattamenti straordinari adulticidi secondo le modalità indicate dalle linee guida regionali (vedi documenti allegati qui sotto) e che gli stessi ne diano comunicazione al Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Sanità Pubblica, almeno sette giorni prima della data prevista per la disinfestazione stessa.
Il provvedimento segue un’indicazione specifica del Dipartimento di Sanità Pubblica – Servizio Igiene e Sanità Pubblica, inviata ai Comuni nei giorni scorsi.
Si ricorda che i trattamenti adulticidi hanno un effetto immediato nei confronti delle zanzare presenti al momento del trattamento ma, non possiedono capacità preventiva e gli effetti benefici sono di breve durata.
L’ordinanza rimarrà in vigore fino al prossimo 31 ottobre e le violazioni sono punite con sanzioni da 80 a 480 euro, oltre all’eventuale divieto di svolgere la manifestazione stessa.

TWEET

Virus West Nile: ordinanza del Comune di Correggio
pubbl.: 18 Settembre 2013 - Ufficio Stampa

Il Comune di Correggio ha emesso un’ordinanza, a firma del sindaco Marzio Iotti, in merito alla disinfestazione delle zanzare in seguito ai recenti episodi riscontrati nella provincia reggiana del virus West Nile.
In sostanza viene disposto che tutti i soggetti che, a qualsiasi titolo, organizzano manifestazioni che comportino il ritrovo di molte persone in ore serali e in aree verdi pubbliche e private, abbiano l’obbligo di effettuare preventivamente i trattamenti straordinari adulticidi secondo le modalità indicate dalle linee guida regionali (vedi documenti allegati qui sotto) e che gli stessi ne diano comunicazione al Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Sanità Pubblica, almeno sette giorni prima della data prevista per la disinfestazione stessa.
Il provvedimento segue un’indicazione specifica del Dipartimento di Sanità Pubblica – Servizio Igiene e Sanità Pubblica, inviata ai Comuni nei giorni scorsi.
Si ricorda che i trattamenti adulticidi hanno un effetto immediato nei confronti delle zanzare presenti al momento del trattamento ma, non possiedono capacità preventiva e gli effetti benefici sono di breve durata.
L’ordinanza rimarrà in vigore fino al prossimo 31 ottobre e le violazioni sono punite con sanzioni da 80 a 480 euro, oltre all’eventuale divieto di svolgere la manifestazione stessa.

TWEET