“Correggio Sicura”: tre serate pubbliche per parlare insieme del progetto di controllo di vicinato correggese
pubbl.: 9 Aprile 2019 - Ufficio Stampa

“Correggio Sicura”: tre serate pubbliche per parlare insieme del progetto di controllo di vicinato correggese.

Tre serate, tre appuntamenti con “Correggio Sicura”, per presentare il “controllo di vicinato” di Correggio, fare il punto della situazione sulle attività svolte e far conoscere il progetto a chi ancora non ne fa parte. Questi gli obiettivi dei tre incontri che prendono il via giovedì 11 aprile, alle ore 21, al Circolo Dribbling di Prato e che vedono la partecipazione di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio, Tiziano Toni, comandante della Polizia Municipale dell’Unione Comuni Pianura Reggiana, Antonio Fanelli, maresciallo dei Carabinieri di Correggio, e Davide Spada, referente di Correggio Sicura.
Dopo l’appuntamento a Prato, seguiranno una serata a Correggio – giovedì 18 aprile, ore 21, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi – e una a Canolo – martedì 23 aprile, alle ore 21 – alla bocciofila La Canolese.
Gli incontri saranno anche l’occasione per consegnare i cartelli “Correggio Sicura” per le abitazioni dei correggesi iscritti al controllo di vicinato.
A conclusione di ogni serata, piccolo rinfresco offerto ai partecipanti.

Correggio Sicura” è un progetto di collaborazione diretta tra i cittadini e le Forze dell’Ordine presenti sul territorio di Correggio. Ha il duplice obiettivo di tutelare la comunità e rafforzare il senso civico, migliorando il rapporto di comunicazione con le Istituzioni e le Forze dell’Ordine per realizzare un più completo sistema di sicurezza integrata, che affianchi cioè agli interventi di competenza esclusiva delle Forze dell’Ordine le segnalazioni dei cittadini.
La partecipazione al progetto è aperta a tutti i cittadini maggiorenni residenti nel Comune di Correggio e che si impegnano a rispettare le indicazioni contenute nel Protocollo siglato tra Prefettura e Comune di Correggio (in particolare realizzare un’auto-organizzazione tra vicini di casa, rappresentare un aiuto e uno stimolo propositivo e di collaborazione con l’amministrazione e le Forze dell’Ordine, organizzare e promuovere iniziative sociali per far vivere maggiormente strade e vie del proprio quartiere di residenza, segnalare eventuali comportamenti scorretti o elementi sospetti al Comune o alle Forze dell’Ordine, secondo le specifiche e speciali competenze).
Per aderire a “Correggio Sicura” seguire queste istruzioni.

TWEET

“Correggio Sicura”: tre serate pubbliche per parlare insieme del progetto di controllo di vicinato correggese
pubbl.: 9 Aprile 2019 - Ufficio Stampa

“Correggio Sicura”: tre serate pubbliche per parlare insieme del progetto di controllo di vicinato correggese.

Tre serate, tre appuntamenti con “Correggio Sicura”, per presentare il “controllo di vicinato” di Correggio, fare il punto della situazione sulle attività svolte e far conoscere il progetto a chi ancora non ne fa parte. Questi gli obiettivi dei tre incontri che prendono il via giovedì 11 aprile, alle ore 21, al Circolo Dribbling di Prato e che vedono la partecipazione di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio, Tiziano Toni, comandante della Polizia Municipale dell’Unione Comuni Pianura Reggiana, Antonio Fanelli, maresciallo dei Carabinieri di Correggio, e Davide Spada, referente di Correggio Sicura.
Dopo l’appuntamento a Prato, seguiranno una serata a Correggio – giovedì 18 aprile, ore 21, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi – e una a Canolo – martedì 23 aprile, alle ore 21 – alla bocciofila La Canolese.
Gli incontri saranno anche l’occasione per consegnare i cartelli “Correggio Sicura” per le abitazioni dei correggesi iscritti al controllo di vicinato.
A conclusione di ogni serata, piccolo rinfresco offerto ai partecipanti.

Correggio Sicura” è un progetto di collaborazione diretta tra i cittadini e le Forze dell’Ordine presenti sul territorio di Correggio. Ha il duplice obiettivo di tutelare la comunità e rafforzare il senso civico, migliorando il rapporto di comunicazione con le Istituzioni e le Forze dell’Ordine per realizzare un più completo sistema di sicurezza integrata, che affianchi cioè agli interventi di competenza esclusiva delle Forze dell’Ordine le segnalazioni dei cittadini.
La partecipazione al progetto è aperta a tutti i cittadini maggiorenni residenti nel Comune di Correggio e che si impegnano a rispettare le indicazioni contenute nel Protocollo siglato tra Prefettura e Comune di Correggio (in particolare realizzare un’auto-organizzazione tra vicini di casa, rappresentare un aiuto e uno stimolo propositivo e di collaborazione con l’amministrazione e le Forze dell’Ordine, organizzare e promuovere iniziative sociali per far vivere maggiormente strade e vie del proprio quartiere di residenza, segnalare eventuali comportamenti scorretti o elementi sospetti al Comune o alle Forze dell’Ordine, secondo le specifiche e speciali competenze).
Per aderire a “Correggio Sicura” seguire queste istruzioni.

TWEET