#materialeresistente2017, un “aprile di libertà”: un mese di iniziative per il 72esimo anniversario della Liberazione
pubbl.: 7 Aprile 2017 modif.: 2 Maggio 2017 - Ufficio Stampa

“Un aprile di libertà”: nel 72esimo anniversario della Liberazione, a Correggio #materialeresistente si estende con iniziative durante tutto il mese.

Aprile di libertà” è il titolo del calendario di iniziative promosso da Comune di Correggio e ANPI Correggio che culminerà il prossimo 25 aprile nel 72esimo anniversario della Liberazione con il tradizionale appuntamento di #materialeresistente2017.
Gli appuntamenti partiranno già domenica 9 aprile, alle ore 18, al Ridotto del Teatro Asioli, con lo spettacolo “Tre gradini di libertà”, una collaborazione tra l’associazione “Donne del mondo” e Casa Spartaco. Il “clou” del programma si concentrerà, ovviamente, nel weekend della Festa della Liberazione, a partire da sabato 22 aprile con la presentazione – ore 10,30, Teatro Asioli – del libro “Il nazista e la bambina” e l’incontro con Liliana Manfredi, testimone della strage della Bettola; alle ore 16,30, la sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi ospita la presentazione dell’archivio ANCR, a cura di Michele Bellelli, e del nuovo sito web “Memorie del ‘900”; alle ore 17,30, infine, nella Sala Putti di Palazzo dei Principi, inaugurazione della mostra “I soldati che dissero no. Storie di deportazione a Reggio Emilia dopo l’8 settembre”, a cura di Istoreco.
Domenica 23 aprile, 72esimo anniversario delle Battaglie di Fosdondo e di Prato: il ritrovo è previsto alle ore 11, al Circolo Il Quartiere (Fosdondo, via Felicità), per la partenza del corteo accompagnato dalla banda cittadina “Luigi Asioli”, cui seguiranno gli interventi dell’assessore Monica Maioli e del presidente ANPI Correggio, Giuseppe Lini; sempre alle ore 11, nella Piave di Fosdondo, Santa Messa per i caduti; alle ore 12,30, alla Sala Quadrifoglio (Prato, via Ferrari), pranzo e, nel pomeriggio, lettura della cronaca della Battaglia di Prato e di poesie di Rosa Storchi Dodi con deposizione dei fiori sul cippo commemorativo dei caduti.
Lunedì 24 aprile, con partenza dal Municipio alle ore 8,30, deposizione dei fiori sui cippi correggesi; alle ore 11, in via Per Reggio (rotonda SunGarden), commemorazione dei caduti partigiani novellaresi Ernesto Pelgreffi e Giancarlo Galloni, con interventi del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e del sindaco di Novellara, Elena Carletti; a seguire, deposizione dei fiori al cippo commemorativo in via Canolo.
Martedì 25 aprile, la Festa della Liberazione a Correggio sarà nuovamente materialeResistente. Al mattino, la Santa Messa, alle ore 10 in San Francesco, e a seguire il corteo accompagnato dalla banda cittadina “Luigi Asioli”, con la deposizione dei fiori sulle lapidi e sui monumenti ai caduti del centro storico. Alle ore 11,45, interventi di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio, e Giuseppe Lini, presidente ANPI Correggio; a seguire, concerto dell’Orchestra dell’indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo Correggio 1 e del Coro dell’Istituto Comprensivo Correggio 2, accompagnati dalla banda cittadina “Luigi Asioli”.
Dalle ore 13, la giornata si sposta al Parco della Memoria per “Di suonatori e saltimbanchi, di primavera e libertà”, bande e acrobati itineranti, con “Banda di quartiere”, “Concerto a fiato L’Usignolo”, “L’Orchestrino”, “Carlo Actis Dato Quartetto” e la Scuola di Circ Flic di Torino. Come già nei due anni scorsi, il Parco della Memoria vede anche il “picnic della Liberazione”, con i vari punti ristoro, e la Festa dei Diritti, con gli stand delle associazioni locali e nazionali che animeranno il cuore della manifestazione.
Alle ore 16 prende il via “Passi di antifascismo”, la camminata sui luoghi antifascisti, della Resistenza e della deportazione correggesi nel centro cittadino, accompagnati dall’Orchestrina Instabile di Casa Bettola a dal Coro Violenti Piovaschi.
Il concerto “Banditi”, invece, è previsto alle ore 17, nell’area-concerti predisposta nello spazio verde a fianco della Casa nel Parco. Saliranno sul palco “Banda di quartiere”, “Concerto a fiato L’Usignolo”, “L’Orchestrino”, “Carlo Actis Dato Quartetto”. I cambi palco saranno animati da ospiti speciali, con interventi e letture della partigiana Giacomina Castagnetti e dei ragazzi del Convitto Corso, reduci dal Viaggio della Memoria nei Balcani. A chiudere la giornata il concerto – ore 20, area ristoro – di Shanti Powa.
Non mancheranno naturalmente gli appuntamenti per le famiglie e per i più piccoli, con l’allestimento di una speciale “area bambini” al Parco della Memoria: la ludoteca-biblioteca ragazzi “Piccolo Principe” promuove dalle ore 13 “Suoni in gioco – Installazioni sonore”, strane costruzioni, oggetti in movimento, meccanismo sonori e macchine in gioco, in collaborazione con Erewhon Associazione Culturale (per tutte le età); dalle ore 16 (per bambini dai 3 anni) “Millesuoni nel Parco”, laboratori non-stop in collaborazione con Chiara Marinoni e i volontari del Servizio Civile Nazionale.
Due le proposte a cura del Coordinamento Pedagogico di Correggio: alle ore 15 inaugurazione di “Libere armonie”, installazione sonora collettiva realizzata con la collaborazione dei servizi educativi di Correggio e delle famiglie; sempre dalle ore 15 alle ore 18, “Il cammino dei Diritti”, installazione di parole, grafiche e immagini dei bambini dei nidi e delle scuole dell’infanzia di Correggio.
Sabato 29 aprile, infine, alle ore 17, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, “Memorie di IMI correggesi”, con letture a cura di Gabriele Tesauri tratte dalle memorie di Igino Casarini, sempre in collaborazione con Istoreco.

“Abbiamo sempre inteso Materiale Resistente – che abbiamo rilanciato nel 2015 in occasione del 70esimo anniversario della Liberazione – come una festa popolare, inclusiva, aperta a tutti, un’occasione di partecipazione e memoria capace di coinvolgere la città, nelle sue espressioni artistiche, ma anche nella semplice voglia di fare festa, insieme”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “E quest’anno il programma che proponiamo – e che vede un’estensione lungo tutto il mese di aprile – va ancora di più in questa direzione, grazie al coinvolgimento di scuole, associazioni e testimoni. Lo stesso concerto, che vedrà salire sul nostro palco alcune tra le più apprezzate bande di musica popolare, richiama direttamente il nostro intento di unire il momento di festa a quello della riflessione sulla nostra terra e sulle nostre radici, che trovano valorizzazione proprio nel repertorio proposto da questi straordinari musicisti. L’augurio, dunque, è che ancora una volta Materiale Resistente sappia rinnovare quel particolare legame tra generazioni, che da sempre ne caratterizza il valore principale, nella voglia di festeggiare i valori di libertà e antifascismo che reggono la nostra stessa Costituzione”.

“Aprile di libertà” e materialeresistente2017 sono promossi da Comune di Correggio e ANPI Correggio, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Provincia di Reggio Emilia.
Tutti gli aggiornamenti e le dirette sull’evento saranno a disposizione sui profili Facebook e twitter, Instagram del Comune di Correggio, con hashtag #materialeresistente2017

TWEET

#materialeresistente2017, un “aprile di libertà”: un mese di iniziative per il 72esimo anniversario della Liberazione
pubbl.: 7 Aprile 2017 modif.: 2 Maggio 2017 - Ufficio Stampa

“Un aprile di libertà”: nel 72esimo anniversario della Liberazione, a Correggio #materialeresistente si estende con iniziative durante tutto il mese.

Aprile di libertà” è il titolo del calendario di iniziative promosso da Comune di Correggio e ANPI Correggio che culminerà il prossimo 25 aprile nel 72esimo anniversario della Liberazione con il tradizionale appuntamento di #materialeresistente2017.
Gli appuntamenti partiranno già domenica 9 aprile, alle ore 18, al Ridotto del Teatro Asioli, con lo spettacolo “Tre gradini di libertà”, una collaborazione tra l’associazione “Donne del mondo” e Casa Spartaco. Il “clou” del programma si concentrerà, ovviamente, nel weekend della Festa della Liberazione, a partire da sabato 22 aprile con la presentazione – ore 10,30, Teatro Asioli – del libro “Il nazista e la bambina” e l’incontro con Liliana Manfredi, testimone della strage della Bettola; alle ore 16,30, la sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi ospita la presentazione dell’archivio ANCR, a cura di Michele Bellelli, e del nuovo sito web “Memorie del ‘900”; alle ore 17,30, infine, nella Sala Putti di Palazzo dei Principi, inaugurazione della mostra “I soldati che dissero no. Storie di deportazione a Reggio Emilia dopo l’8 settembre”, a cura di Istoreco.
Domenica 23 aprile, 72esimo anniversario delle Battaglie di Fosdondo e di Prato: il ritrovo è previsto alle ore 11, al Circolo Il Quartiere (Fosdondo, via Felicità), per la partenza del corteo accompagnato dalla banda cittadina “Luigi Asioli”, cui seguiranno gli interventi dell’assessore Monica Maioli e del presidente ANPI Correggio, Giuseppe Lini; sempre alle ore 11, nella Piave di Fosdondo, Santa Messa per i caduti; alle ore 12,30, alla Sala Quadrifoglio (Prato, via Ferrari), pranzo e, nel pomeriggio, lettura della cronaca della Battaglia di Prato e di poesie di Rosa Storchi Dodi con deposizione dei fiori sul cippo commemorativo dei caduti.
Lunedì 24 aprile, con partenza dal Municipio alle ore 8,30, deposizione dei fiori sui cippi correggesi; alle ore 11, in via Per Reggio (rotonda SunGarden), commemorazione dei caduti partigiani novellaresi Ernesto Pelgreffi e Giancarlo Galloni, con interventi del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e del sindaco di Novellara, Elena Carletti; a seguire, deposizione dei fiori al cippo commemorativo in via Canolo.
Martedì 25 aprile, la Festa della Liberazione a Correggio sarà nuovamente materialeResistente. Al mattino, la Santa Messa, alle ore 10 in San Francesco, e a seguire il corteo accompagnato dalla banda cittadina “Luigi Asioli”, con la deposizione dei fiori sulle lapidi e sui monumenti ai caduti del centro storico. Alle ore 11,45, interventi di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio, e Giuseppe Lini, presidente ANPI Correggio; a seguire, concerto dell’Orchestra dell’indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo Correggio 1 e del Coro dell’Istituto Comprensivo Correggio 2, accompagnati dalla banda cittadina “Luigi Asioli”.
Dalle ore 13, la giornata si sposta al Parco della Memoria per “Di suonatori e saltimbanchi, di primavera e libertà”, bande e acrobati itineranti, con “Banda di quartiere”, “Concerto a fiato L’Usignolo”, “L’Orchestrino”, “Carlo Actis Dato Quartetto” e la Scuola di Circ Flic di Torino. Come già nei due anni scorsi, il Parco della Memoria vede anche il “picnic della Liberazione”, con i vari punti ristoro, e la Festa dei Diritti, con gli stand delle associazioni locali e nazionali che animeranno il cuore della manifestazione.
Alle ore 16 prende il via “Passi di antifascismo”, la camminata sui luoghi antifascisti, della Resistenza e della deportazione correggesi nel centro cittadino, accompagnati dall’Orchestrina Instabile di Casa Bettola a dal Coro Violenti Piovaschi.
Il concerto “Banditi”, invece, è previsto alle ore 17, nell’area-concerti predisposta nello spazio verde a fianco della Casa nel Parco. Saliranno sul palco “Banda di quartiere”, “Concerto a fiato L’Usignolo”, “L’Orchestrino”, “Carlo Actis Dato Quartetto”. I cambi palco saranno animati da ospiti speciali, con interventi e letture della partigiana Giacomina Castagnetti e dei ragazzi del Convitto Corso, reduci dal Viaggio della Memoria nei Balcani. A chiudere la giornata il concerto – ore 20, area ristoro – di Shanti Powa.
Non mancheranno naturalmente gli appuntamenti per le famiglie e per i più piccoli, con l’allestimento di una speciale “area bambini” al Parco della Memoria: la ludoteca-biblioteca ragazzi “Piccolo Principe” promuove dalle ore 13 “Suoni in gioco – Installazioni sonore”, strane costruzioni, oggetti in movimento, meccanismo sonori e macchine in gioco, in collaborazione con Erewhon Associazione Culturale (per tutte le età); dalle ore 16 (per bambini dai 3 anni) “Millesuoni nel Parco”, laboratori non-stop in collaborazione con Chiara Marinoni e i volontari del Servizio Civile Nazionale.
Due le proposte a cura del Coordinamento Pedagogico di Correggio: alle ore 15 inaugurazione di “Libere armonie”, installazione sonora collettiva realizzata con la collaborazione dei servizi educativi di Correggio e delle famiglie; sempre dalle ore 15 alle ore 18, “Il cammino dei Diritti”, installazione di parole, grafiche e immagini dei bambini dei nidi e delle scuole dell’infanzia di Correggio.
Sabato 29 aprile, infine, alle ore 17, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, “Memorie di IMI correggesi”, con letture a cura di Gabriele Tesauri tratte dalle memorie di Igino Casarini, sempre in collaborazione con Istoreco.

“Abbiamo sempre inteso Materiale Resistente – che abbiamo rilanciato nel 2015 in occasione del 70esimo anniversario della Liberazione – come una festa popolare, inclusiva, aperta a tutti, un’occasione di partecipazione e memoria capace di coinvolgere la città, nelle sue espressioni artistiche, ma anche nella semplice voglia di fare festa, insieme”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “E quest’anno il programma che proponiamo – e che vede un’estensione lungo tutto il mese di aprile – va ancora di più in questa direzione, grazie al coinvolgimento di scuole, associazioni e testimoni. Lo stesso concerto, che vedrà salire sul nostro palco alcune tra le più apprezzate bande di musica popolare, richiama direttamente il nostro intento di unire il momento di festa a quello della riflessione sulla nostra terra e sulle nostre radici, che trovano valorizzazione proprio nel repertorio proposto da questi straordinari musicisti. L’augurio, dunque, è che ancora una volta Materiale Resistente sappia rinnovare quel particolare legame tra generazioni, che da sempre ne caratterizza il valore principale, nella voglia di festeggiare i valori di libertà e antifascismo che reggono la nostra stessa Costituzione”.

“Aprile di libertà” e materialeresistente2017 sono promossi da Comune di Correggio e ANPI Correggio, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Provincia di Reggio Emilia.
Tutti gli aggiornamenti e le dirette sull’evento saranno a disposizione sui profili Facebook e twitter, Instagram del Comune di Correggio, con hashtag #materialeresistente2017

TWEET