Tariffazione puntuale e sistema premiante a punti per ottenere sconti: così cambia la raccolta rifiuti e il sistema di calcolo della TARI
pubbl.: 24 Giugno 2019 modif.: 25 Giugno 2019 - Ufficio Stampa

Tariffazione puntuale e sistema premiante a punti per ottenere sconti in bolletta: così cambia a Correggio la raccolta rifiuti e il sistema di calcolo della TARI.

Oltre alla Mini Ecostation – inaugurata lo scorso sabato 22 giugno – ci sono altre importanti novità per quanto riguarda la gestione dei rifiuti a Correggio. La prima è la nuova metodologia di calcolo della TARI: da quest’anno, infatti, l’importo della tariffa sarà conteggiato, oltre che sulla base della superficie dei locali e del numero dei componenti della famiglia, come avvenuto finora, anche sul numero di svuotamenti di rifiuti indifferenziati. Grazie infatti al sistema di raccolta porta a porta, dopo una lunga sperimentazione che ha permesso di rilevare le frequenze di vuotature, ogni contenitore dei rifiuti indifferenziati è stato associato all’utenza, dando la possibilità di conteggiare con certezza il numero di vuotature.
Il nuovo regolamento – che entrerà a regime dall’1 luglio – prevede dunque un numero minimo di vuotature di rifiuti indifferenziati già previsto nella TARI, proporzionato in base al numero dei componenti del nucleo famigliare e alla dimensione del contenitore assegnato. Per quanto riguarda le utenze domestiche, le vuotature minime limitatamente al periodo luglio-dicembre 2019 saranno le seguenti:
– sei svuotamenti per il bidone da 40 lt e due per quello da 120 lt, per le famiglie con un solo componente;
– nove e tre per le famiglie con due componenti;
– dodici e quattro per le famiglie con tre componenti;
– quindici e cinque, per le famiglie con quattro componenti;
– diciotto e sei, per la famiglie con cinque o più componenti.

Per quanto riguarda le utenze non domestiche, invece, gli svuotamenti per tutti i tipi di contenitore saranno comunque nove.

Per l’anno 2020, il numero di vuotature per ogni utenza sarà ovviamente raddoppiato.

Qualora le vuotature minime non siano sufficienti, saranno conteggiate quelle aggiuntive, il cui costo verrà definito annualmente. Per l’anno 2019 questo sarà di 1,40 euro a svuotamento per le mastelle da 40 lt e 4,20 euro per i bidoni da 120 lt.
Nella rata di saldo della TARI, che sarà inviata a novembre, saranno già inserite le vuotature minime, mentre l’addebito relativo alle eventuali vuotature eccedenti i minimi verrà inserito nel primo avviso dell’anno successivo. Alle utenze domestiche con bambini di età inferiore a 30 mesi non verranno addebitate le vuotature eccedenti, così come per i nuclei famigliari dove siano presenti anziani o persone che utilizzano ausili per incontinenza, in questo caso previa richiesta in autocertificazione.
Ma le novità non finiscono qui. Il Comune di Correggio ha infatti deciso di potenziare e ottimizzare il servizio del Centro di Raccolta Differenziata attraverso un sistema informatizzato che permetterà ai correggesi di conferire i rifiuti presso il Centro di Raccolta accedendo ad un nuovo sistema premiante, grazie al quale, in base alla tipologia ed alla quantità di rifiuto conferito, si accumulano punti per ottenere sconti in fattura applicati sulla prima rata dell’anno successivo. L’accesso al Centro di Raccolta ed il relativo sistema premiante saranno possibili tramite la tessera sanitaria dell’intestatario della Tari e in base alle quantità e alle tipologie di materiali conferiti, si potranno accumulare punti e accedere agli sconti. Ogni 100 ecopunti accumulati darà diritto ad uno sconto in bolletta pari a 0,3 euro. Per avere diritto allo sconto occorre raggiungere un minimo di 700 punti nell’anno e lo sconto massimo è pari al 30% della quota variabile. I materiali che permettono di guadagnare punti e la relativa scoutistica sono pubblicati qui.
Qui, invece, altre info utili in merito alla TARI e i contatti cui è possibile rivolgersi.
Ricordiamo anche che è a disposizione il sito internet servizi.irembiente.it e che è possibile scaricare l’utile app clickiren da qualsiasi store.
Infine, per qualsiasi informazione e chiarimento è possibile contattare il Customer Care Ambientale di Iren al numero verde gratuito 800.212607, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 17 e il sabato dalle ore 8 alle 13, oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica: ambiente.emilia@gruppoiren.it

“Introdurre un sistema di tariffazione puntuale era un impegno che avevamo preso con i cittadini già al momento dell’estensione del sistema di raccolta porta a porta e che oggi portiamo a compimento”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Dal 2016 abbiamo ottenuto ottimi risultati per quanto riguarda la raccolta differenziata nel nostro Comune e ora, con la tariffa puntuale e un sistema a punti che va a premiare i comportamenti corretti e virtuosi, da un lato incentiviamo ulteriormente le buone pratiche di smaltimento dei rifiuti con nuovi servizi a disposizione dei cittadini e dall’altra introduciamo un sistema tariffario più equo e rispettoso delle necessità e delle composizioni dei nuclei famigliari”.

TWEET

Tariffazione puntuale e sistema premiante a punti per ottenere sconti: così cambia la raccolta rifiuti e il sistema di calcolo della TARI
pubbl.: 24 Giugno 2019 modif.: 25 Giugno 2019 - Ufficio Stampa

Tariffazione puntuale e sistema premiante a punti per ottenere sconti in bolletta: così cambia a Correggio la raccolta rifiuti e il sistema di calcolo della TARI.

Oltre alla Mini Ecostation – inaugurata lo scorso sabato 22 giugno – ci sono altre importanti novità per quanto riguarda la gestione dei rifiuti a Correggio. La prima è la nuova metodologia di calcolo della TARI: da quest’anno, infatti, l’importo della tariffa sarà conteggiato, oltre che sulla base della superficie dei locali e del numero dei componenti della famiglia, come avvenuto finora, anche sul numero di svuotamenti di rifiuti indifferenziati. Grazie infatti al sistema di raccolta porta a porta, dopo una lunga sperimentazione che ha permesso di rilevare le frequenze di vuotature, ogni contenitore dei rifiuti indifferenziati è stato associato all’utenza, dando la possibilità di conteggiare con certezza il numero di vuotature.
Il nuovo regolamento – che entrerà a regime dall’1 luglio – prevede dunque un numero minimo di vuotature di rifiuti indifferenziati già previsto nella TARI, proporzionato in base al numero dei componenti del nucleo famigliare e alla dimensione del contenitore assegnato. Per quanto riguarda le utenze domestiche, le vuotature minime limitatamente al periodo luglio-dicembre 2019 saranno le seguenti:
– sei svuotamenti per il bidone da 40 lt e due per quello da 120 lt, per le famiglie con un solo componente;
– nove e tre per le famiglie con due componenti;
– dodici e quattro per le famiglie con tre componenti;
– quindici e cinque, per le famiglie con quattro componenti;
– diciotto e sei, per la famiglie con cinque o più componenti.

Per quanto riguarda le utenze non domestiche, invece, gli svuotamenti per tutti i tipi di contenitore saranno comunque nove.

Per l’anno 2020, il numero di vuotature per ogni utenza sarà ovviamente raddoppiato.

Qualora le vuotature minime non siano sufficienti, saranno conteggiate quelle aggiuntive, il cui costo verrà definito annualmente. Per l’anno 2019 questo sarà di 1,40 euro a svuotamento per le mastelle da 40 lt e 4,20 euro per i bidoni da 120 lt.
Nella rata di saldo della TARI, che sarà inviata a novembre, saranno già inserite le vuotature minime, mentre l’addebito relativo alle eventuali vuotature eccedenti i minimi verrà inserito nel primo avviso dell’anno successivo. Alle utenze domestiche con bambini di età inferiore a 30 mesi non verranno addebitate le vuotature eccedenti, così come per i nuclei famigliari dove siano presenti anziani o persone che utilizzano ausili per incontinenza, in questo caso previa richiesta in autocertificazione.
Ma le novità non finiscono qui. Il Comune di Correggio ha infatti deciso di potenziare e ottimizzare il servizio del Centro di Raccolta Differenziata attraverso un sistema informatizzato che permetterà ai correggesi di conferire i rifiuti presso il Centro di Raccolta accedendo ad un nuovo sistema premiante, grazie al quale, in base alla tipologia ed alla quantità di rifiuto conferito, si accumulano punti per ottenere sconti in fattura applicati sulla prima rata dell’anno successivo. L’accesso al Centro di Raccolta ed il relativo sistema premiante saranno possibili tramite la tessera sanitaria dell’intestatario della Tari e in base alle quantità e alle tipologie di materiali conferiti, si potranno accumulare punti e accedere agli sconti. Ogni 100 ecopunti accumulati darà diritto ad uno sconto in bolletta pari a 0,3 euro. Per avere diritto allo sconto occorre raggiungere un minimo di 700 punti nell’anno e lo sconto massimo è pari al 30% della quota variabile. I materiali che permettono di guadagnare punti e la relativa scoutistica sono pubblicati qui.
Qui, invece, altre info utili in merito alla TARI e i contatti cui è possibile rivolgersi.
Ricordiamo anche che è a disposizione il sito internet servizi.irembiente.it e che è possibile scaricare l’utile app clickiren da qualsiasi store.
Infine, per qualsiasi informazione e chiarimento è possibile contattare il Customer Care Ambientale di Iren al numero verde gratuito 800.212607, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 17 e il sabato dalle ore 8 alle 13, oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica: ambiente.emilia@gruppoiren.it

“Introdurre un sistema di tariffazione puntuale era un impegno che avevamo preso con i cittadini già al momento dell’estensione del sistema di raccolta porta a porta e che oggi portiamo a compimento”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Dal 2016 abbiamo ottenuto ottimi risultati per quanto riguarda la raccolta differenziata nel nostro Comune e ora, con la tariffa puntuale e un sistema a punti che va a premiare i comportamenti corretti e virtuosi, da un lato incentiviamo ulteriormente le buone pratiche di smaltimento dei rifiuti con nuovi servizi a disposizione dei cittadini e dall’altra introduciamo un sistema tariffario più equo e rispettoso delle necessità e delle composizioni dei nuclei famigliari”.

TWEET