Contributo di Costruzione e Monetizzazioni

Recepimento della DAL n.186/2018 in materia di disciplina del Contributo di Costruzione

Il Comune di Correggio ha provveduto al recepimento della nuova disciplina del Contributo di Costruzione con delibera di Consiglio Comunale n. 61 del 27 settembre 2019, in vigore dal 17 ottobre 2019, data di pubblicazione sul BUR – ER.
Con il medesimo atto, nelle more dell’approvazione del PUG ed ai soli fini dell’applicazione della nuova disciplina del contributo di costruzione, si è proceduto all’individuazione del Territorio Urbanizzato e dell’edificato sparso o discontinuo (QUI).
Sono stati altresì rivalutati gli importi unitari per la monetizzazione delle aree per le dotazioni territoriali e fornite precisazioni in merito alle modalità da applicarsi per lo scomputo degli oneri.
Si pubblicano di seguito la Delibera di Consiglio Comunale n. 61 del 27.09.2019 e i relativi allegati:
Delibera di Consiglio Comunale n. 61 del 27 settembre 2019
Allegato 1: Quadro sinottico
Allegato 2: Testo coordinato della DAL n.186/2018
Allegato 3: Ricognizione delle principali previsioni comunali abrogate
Allegato 4: adeguamento perimetro territorio urbanizzato
Allegato 5: scomputo oneri e monetizzazione

Strumenti per il calcolo del Contributo di Costruzione
Pagina in costruzione

Modulistica per la monetizzazione e Delibera Valori IMU/IUC  (versione .doc)
Delibera di Consiglio Comunale 56 del 14/07/2020: “Determinazione dei valori venali delle aree fabbricabili per l’anno 2020, ai sensi dell’art.3 del Regolamento per la disciplina dell’Imposta Municipale propria (IUC-IMU)” (allegato).

Modalità di versamento
Il versamento deve essere effettuato alla Tesoreria Comunale, presso Monte dei Paschi di Siena, Corso Mazzini n.37, Correggio (RE), IBAN IT28M 01030 66320 000004275570
Le ricevute devono contenere il nominativo dell’avente titolo alla presentazione della pratica e la causale di versamento con l’indicazione esatta del tipo di onere versato (es. sig. Mario Rossi, Contributo di costruzione/oneri di urbanizzazione/costo di costruzione per istanza di CILA/SCIA/PdC Via L.Bernini 11).

Previgente disciplina del contributo di costruzione
Si precisa che per effetto delle norme transitorie (punto 6.3 della DAL 186/2018 come modificata dalla DGR 1433/2019):
• per gli strumenti attuativi, comunque denominati, approvati e convenzionati prima del 1 ottobre 2019 continua a trovare applicazione la previgente disciplina del contributo di costruzione, fino al termine di validità della convenzione vigente. In caso di proroga della convenzione, necessaria per il completamento dei medesimi strumenti attuativi, trova invece applicazione la nuova disciplina consiliare di recepimento della delibera regionale;
• alle domande di permessi di costruire, alle SCIA e alle CILA presentate entro il 30 settembre 2019 nonché alle loro varianti non essenziali, si applica la previgente disciplina sul contributo di costruzione.
Regolamento oneri di urbanizzazione
Tabelle di parametrazione degli oneri di urbanizzazione
Autodeterminazione oneri di urbanizzazione (versione .doc)

Contributo di costruzione
Calcolo costo costruzione dall’01.02.2020
Aggiornamento del costo di costruzione – rideterminazione per l’anno 2020
Calcolo costo costruzione valido dall’01.02.2019

Per approfondire DAL 186/2018
Il contributo di costruzione è il corrispettivo da pagare al Comune da parte di chi presenta o chiede un titolo abilitativo, fatti salvi i casi di esonero previsti dalla legislazione vigente, e consiste nella compartecipazione alle spese sostenute dall’Ente per l’urbanizzazione del territorio di sua competenza.
Con delibera dell’Assemblea Legislativa n.186/2018, la regione ha approvato la riforma della disciplina sul contributo di costruzione, in coerenza e coordinamento sia con la nuova legge urbanistica regionale (LR n.24/2017) sia con la disciplina edilizia regionale e statale (LR n.15/2013).
In particolare la DAL n.186/2018 stabilisce gli importi unitari degli oneri di urbanizzazione e dei contributi D ed S, le regole comuni per il calcolo del contributo straordinario e della quota sul costo di costruzione, riconoscendo comunque ampi spazi di autonomia regolamentare ai Comuni nell’applicazione del contributo di costruzione, così da meglio adattare le singole componenti alle specificità del territorio locale.
Il contributo di Costruzione, in base al tipo di intervento, alla destinazione d’uso e alla sua localizzazione, è così dato dalla somma di una o più delle seguenti componenti:
oneri di urbanizzazione (U1 e U2), i cui importi sono commisurati all’incidenza delle spese per le opere di urbanizzazione da calcolarsi in base a tabelle parametriche;
contributi D per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi e contributi S per la sistemazione dei luoghi ove ne siano alterate le caratteristiche;
quota sul costo di costruzione (QCC), imposta riferita all’aumento di valore dell’edificio a seguito dell’intervento edilizio.
contributo straordinario (CS), conteggiato sul plusvalore per nuovi insediamenti ricadenti al di fuori del perimetro del territorio urbanizzato ed in casi particolari all’interno del TU.
La DAL n.186/2018 è in vigore dall’11.01.2019, data della sua pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Emilia-Romagna, ed i Comuni sono tenuti al suo recepimento entro il 30.09.2019. Trascorso tale termine la nuova disciplina opera direttamente.
Per il contributo di costruzione in Regione
Per la DAL 186/2018
Per i seminari sulla DAL 186/2018

modif.: 24 Agosto 2020 - Ufficio Stampa

TWEET